Cerca

sicilia

Violenza su donne: Cisl Sicilia, '7 femminicidi in tre mesi, serve politica multitasking'

25 Novembre 2019

0

Palermo, 25 nov. (Adnkronos) - Una politica "multitasking". E' questo, secondo il segretario generale della Cisl Sicilia Sebastiano Cappuccio, quello che serve per combattere la violenza sulle donne. Tanto più in Sicilia dove, "solo tra marzo e giugno, sette donne sono state ammazzate" e su "52 strutture di accoglienza a indirizzo segreto previste ne sono funzionanti solo 25 e solo 21 centri anti-violenza sono attivi". Servono risorse, strategie condivise e anche un piano straordinario per l’occupazione femminile.

"La violenza sulle donne è una delle più diffuse, spesso sottovalutate, violazioni dei diritti umani - afferma Cappuccio in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne - Nega il diritto all’uguaglianza, alla sicurezza, alla dignità, all’autostima". C'è "la necessità e l’urgenza di una politica sul tema, per così dire multitasking", sottolinea il segretario della Cisl Sicilia, con investimenti nella formazione, misure che consolidino il welfare sociale, con provvedimenti contro ogni forma di prevaricazione sul lavoro.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Nicola Zingaretti, l'appello disperato: "L'Emilia-Romagna si salva se combattiamo tutti insieme"

"Prima l'Italiano". Scopritelo su Camera con Vista 2020, inizio di anno movimentato per la politica italiana
Diego Fusaro e Antonio Socci contestati a Siena da Sardine e Pd: "Via i turbo fascisti", eccoli a testa in giù
Emmanuel Macron e Brigitte, quasi linciati a teatro: "Il presidente è qui", i manifestanti tentano l'assalto

media