Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Settimana corta, Epifani apre

default_image

"Ma niente furbizie"

Silvia Tironi
  • a
  • a
  • a

La Cgil ci sta ad un confronto con governo e imprese sulla settimana corta. Certo, il sì di Guglielmo Epifani non lesina condizioni, ma dopo le aperture di Bonanni (Cisl) rappresenta una prima convergenza di intenti dopo mille scontri tra i due più grandi sindacati italiani. Il messaggio suona così: "Siamo d'accordo con l'utilizzo dei contratti di solidarietà a patto che siano inseriti in un quadro di tutele che evitino il distacco dei lavoratori dai posti di lavoro, non escludano i lavoratori precari e non costituiscano una furbizia per evitare al soggetto pubblico di investire tutte le risorse necessarie". "Ben venga l'avvio di un confronto con governo e imprese su tutte le forme di tutela, ed è bene che si sia passati da un'impostazione priva di senso che prevedeva la detassazione degli straordinari a questa nuova ottica. Servono politiche di sostegno contro la crisi industriale, servono anche strumenti parzialmente nuovi e soprattutto risorse più rilevanti", ha sottolineato il segretario della Cgil entrando nel dibattito sulla settimana corta e sull'utilizzo di contratti di solidarietà...

Dai blog