Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Emmanuel Macron, l'ultima mossa ridicola: niente dimissioni, potrebbe silurare il presidente Philippe

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Travolto dalle proteste dei gilet gialli e da un impressionante crollo dei consensi, Emmanuel Macron non vuole rassegnarsi alla sconfitta e a quello che sembrerebbe un gesto ovvio, nonché chiesto da gran parte della Francia: le dimissioni. Tutt'altro. Nel sabato di proteste il presidente è rimasto blindato all'Eliseo. E in attesa della risposta che darà ai gilet gialli all'inizio di settimana (si vedrà con quali concessioni), inizia a circolare una voce circa l'ultima idea del galletto: quella di silurare il primo ministro della Repubblica francese, Edouard Philippe. Considerato troppo di destra, tecnocratico e libero, Macron starebbe pensando di sbarazzarsene per dare un segnale al popolo della protesta. Insomma, Philippe come capro espiatorio. Un gesto che, c'è da scommetterci, non cambierà le carte in tavola. Leggi anche: "Personaggetto da terza fila": Feltri demolisce Macron

Dai blog