Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Carola Rackete, la rivelazione dei servizi segreti: c'è la Merkel dietro la capitana della Sea Watch 3

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Secondo l'ex capo dei servizi segreti tedeschi Hans-Georg Massen (rimosso un anno fa) la vicenda della Sea Watch e di Carola Rackete è stata una sceneggiata messa in piedi dalla tv pubblica Ard: nonché dal governo di Angela Merkel per screditare il governo italiano e mettere all'angolo Matteo Salvini. A ricostruire la vicenda - come sottolinea Il Fatto Quotidiano - è The Guardian, che racconta come Massen abbia condiviso su Twitter un articolo del blog di controinformazione Journalistenwatch, critico con le politiche della cancelliera, che sostiene come l'operazione Sea-Watch 3, in realtà sia stata finanziata dalla tv di Stato tedesca. Leggi anche: Rackete, Salvini: "Ecco Venere, la vera volontaria" L'articolo era accompagnato dal commento: "Se questo articolo fosse vero, vorrebbe dire che la tv di Stato tedesca è censurata come ai tempi della Germania comunista dell'Est". Successivamente, l'ex capo dei servizi segreti ha cancellato il tweet, riferendo però che il suo account è gestito personalmente da lui e che il profilo non è gli è stato hackerato. Insomma, una rivelazione che, se fosse vera, peggiorerebbe il già incrinato rapporto Germania-Italia.

Dai blog