Cerca

esteri

Le Madri di Srebrenica: "Ritirate Nobel ad Handke, nega genocidio"

Il caso

Per l'associazione, l'assegnazione del premio è "immorale"

11 Ottobre 2019

0
Le Madri di Srebrenica: "Ritirate Nobel ad Handke, nega genocidio"
Per l'associazione, l'assegnazione del premio è "immorale"

Srebrenica, 11 ott. (AdnKronos) - L'associazione "Madri di Srebrenica e dell'enclave di Zepa" denuncia che il conferimento del premio Nobel per la letteratura di quest'anno allo scrittore tedesco Peter Handke è "immorale" considerata la negazione, da parte sua, del genocidio di Srebrenica e il sostegno agli autori di crimini di guerra in Bosnia fra il 1992 e il 1995, e chiede al Comitato Nobel di fare "urgentemente un passo indietro sulla decisione presa e ritirare il premio" (non ancora consegnato). "E' triste che un premio tanto importante sia stato assegnato a una persona che nega il genocidio di Srebrenica, quando tutti sanno quello che è accaduto", ha dichiarato la presidente dell'associazione, Munira Subasic.

"Con questa decisione, hanno inviato ad altri il messaggio per cui possono vincere premi e riconoscimenti indipendentemente dal loro comportamento passato. E decisamente immorale e ridicolo che passi una decisione di questo tipo, decisione che ferisce e spezza nuovamente i cuori delle Madri di Srebrenica che hanno perso i loro figli, mariti e fratelli", ha aggiunto Subasic, aggiungendo che si tratta di "una disgrazia e di un messaggio negativo per l'intera umanità", ha precisato, assicurando che l'associazione "continuerà a combattere perché difendere la verità di quello che è accaduto a Srebrenica". In un articolo pubblicato sul Guardian nel 1999, Handke aveva scritto che i musulmani, uomini e ragazzi, avevano organizzato a loro volta massacri a Sarajevo e di non credere che le forze serbe avessero ucciso migliaia di mussulmani a Srebrenica nel 1995. Non sono solo le Madri di Srebrenica a protestare conto il Nobel ad Handke. Contro la scelta di quest'anno si sono espresse tutte le associazioni delle vittime della guerra in Bosnia.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media