Cerca

L'analista di Limes

Iran e Soleimani, Davide Fabbri: "Decisione politica di Trump, non è chiaro perché". Effetti disastrosi?

3 Gennaio 2020

2
Iran e Soleimani, Davide Fabbri: "Decisione politica di Trump, non è chiaro perché". Effetti disastrosi?

Il generale Qassem Soleimani "era una semi-divinità in Iran". Dario Fabbri, esperto di geopolitica di Limes, interviene in diretta a Omnibus su La7 e mostra tutta l'inquietudine degli analisti internazionali per il raid militare americano a Baghdad che ha portato alla morte a uno degli uomini-chiave del regime di Teheran.  



Quella di Donald Trump, sottolinea Fabbri, è stata "una decisione politica. Soleimani era la seconda personalità della Repubblica islamica, dopo l'Ayatollah: aveva uno status di semi-divinità nel Paese. Nelle ultime ore, in Iraq, Stati Uniti e milizie sciite se le erano date di santa ragione, da qui ad uccidere il numero due dell'Iran c'è uno iato ampio che prevede una decisione politica". Non è chiarissimo perché gli Usa abbiano fatto un gesto del genere, prosegue l'esperto di Limes: "Gli Stati Uniti temono che l'Iran possa diventare egemone in Medio Oriente, ma l'Iran non se la passa benissimo, non c'era bisogno di un attacco di questo tipo. Per quanto riguarda le conseguenze, lascia un grande punto interrogativo: la scommessa americana è che all'Iran non convenga aprire un contenzioso diretto con gli Usa. Ma ciò che può accadere non lo sa nessuno"

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlooliani

    03 Gennaio 2020 - 23:29

    Fabbri, sei un cagasotto che non capisce qual è la partita in gioco. Le vipere si ammazzano alla testa senza lasciare loro la possibilità di strisciare alle spalle e fare danni. Il solito italiano alla Gentiloni e alla Conte che non sa prendere una posizione e quando la prende sbaglia nel caso del primo o lo fa per la carriera nel caso di Giuseppi.

    Report

    Rispondi

  • marcadabollo

    03 Gennaio 2020 - 21:37

    divinitá? beh strano, allora é ancora vivo no?

    Report

    Rispondi

"Se ne deve andare". La meloniana in aula con mascherina, insultata  "Vengo da Milano, e..." 

Coronavirus, controlli a Casalpusterlengo: ritardi nei treni a Milano
Coronavirus, Beppe Sala: "Rispettate le regole e niente corse ai supermercati per accaparrarsi cibo"
Coronavirus, Franco Bechis contro Giuseppe Conte & Co: "Cosa diceva il premier, chi sono i veri sciacalli"

media