Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus mutato, lo studio della Commissione cinese: l'incubazione può durare 24 giorni

Esplora:

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Non solo lo studio secondo il quale il coronavirus resiste fino a nove giorni su plastica, metallo e vetro. Ora, una seconda ricerca dilata in modo decisivo il possibile periodo di incubazione. Già, il virus è mutato, come tutti i virus. E il nuovo coronavirus avrebbe un periodo di incubazione che può durare fino a 24 giorni. Queste, in estrema sintesi, le conclusioni della ricerca condotta da 37 specialisti, tra cui Zhong Nanshan, che è alla guida del team di medici nominati dalla Commissione Sanitaria Nazionale della Cina per occuparsi del nuovo coronavirus. Leggi anche: Coronavirus, l'attacco della Cina all'Italia I risultati sono stati anticipati sul sito medRxiv. Al momento gli scienziati ritengono che il coronavirus abbia un periodo di incubazione di circa 14 giorni. Per questo il periodo di quarantena è di 2 settimane. Il nuovo studio metterebbe in dubbio questa misura. Dopo aver analizzato i dati provenienti da 1.099 pazienti con coronavirus confermato in 552 ospedali, in 31 province e comuni cinesi, gli studiosi hanno confermato che il periodo di incubazione potrebbe essere molto più lungo di quello considerati. Tuttavia, l'analisi ha rilevato che il periodo medio di incubazione era di tre giorni, meno di 5,2 giorni suggeriti in un precedente rapporto. Inoltre, si ritiene che pochissimi malati abbiano mostrato sintomi dopo più di tre settimane. Ovvio che un aumento simile del periodo di incubazione renderebbe la sfida a mantenere sotto controllo il contagio molto più difficile, senza considerare il fatto che pazienti sani dopo il periodo di quarantena di 14 giorni, di fatto, potrebbero non essere sfuggiti al coronavirus. Nel frattempo, il conto dei morti è salito a 910. I casi confermati in tutto il mondo sono 40.645, attualmente le persone ricoverate sono 3.578.

Dai blog