Cerca

Fuori controllo

Coronavirus, spaventoso picco di decessi a Hubei: 242 in 24 ore. Cina, saltano i vertici di partito

13 Febbraio 2020

1
Coronavirus

La Cina snocciola dati secondo i quali il contagio da coronavirus avrebbe frenato. Dati subito messi in discussione da esperti e osservatori internazionali. Dati messi in dubbio anche dai fatti: nelle ultime 24 ore, in Cina, i morti per il virus sono stati 242 nella sola provincia di Hubei. Un'ecatombe, un conteggio pesantissimo. Le autorità cinesi hanno giustificato l'inattesa impennata del numero di morti legandola all'adozione di nuovi criteri di classificazione dei casi di contagio.

Nel frattempo, in Italia, dall'Istituto Spallanzani a Roma sono stati dimessi venti turisti cinesi che facevano parte della comitiva della coppia risultata per prima positiva al coronavirus: sono rimasti in quarantena 14 giorni, durante i quali sono sempre risultati negativi al test.

E ancora, dalla Cina, arriva la notizia della rimozione dalla sua carica di Jian Chaoliang, segretario del Partito comunista cinese dell'Hebei, provincia epicentro dell'epidemia. Jiang, ha riferito l'agenzia ufficiale Xinhua, sarà sostituito dal sindaco di Shanghai, Ying Yong. Nei giorni scorsi provvedimenti simili hanno colpito i membri del partito provinciali con incarichi nel settore sanitario: l'accusa è quella di aver sottovalutato o gestito in malo modo l'emergenza

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • levantino

    13 Febbraio 2020 - 12:14

    E in Cina saltano le teste. In Italia...........................................

    Report

    Rispondi

"Paghi per le sciocchezze, devo mostrare gli sms?". Conte, clava-virus su Salvini

Coronavirus, la meloniana Baldini in aula con la mascherina: "Sono medico, vengo da Milano. Perché l'ho fatto"
Coronavirus, la denuncia del leghista: "Deputati bloccati al Nord e la Camera non controlla gli ingressi"
Coronavirus, controlli a Casalpusterlengo: ritardi nei treni a Milano

media