Cerca

Osama ammonisce gli Usa:

"Liberatevi di Israele"

14 Settembre 2009

3
Osama ammonisce gli Usa:

"Il tempo è venuto per voi di liberarvi dalla paura e dal terrorismo ideologico dei neo-conservatori e della lobby israeliana”. Il re del terrore Osama Bin Laden torna a darsi sentire; e lo fa attraverso un messaggio audio all'apparenza inedito diffuso su un sito islamista spesso usato da sostenitori dell'organizzazione terroristica. Questa volta il numero uno di Al Qaeda si rivolge direttamente al popolo americano e lancia un monito sugli stretti legami del loro governo con Israele.
Nel messaggio intitolato 'Dichiarazione al popolo americano', il leader del terrore dice: “La ragione della nostra disputa con voi è il vostro sostegno al vostro alleato Israele, che occupa la nostra terra in Palestina”. Non c'é stato un vero cambiamento, secondo Bin Laden, nella politica Usa, perché il presidente Obama ha mantenuto esponenti della precedente amministrazione Bush, come il segretario alla Difesa Robert Gates. “Se pensate bene alla vostra situazione”, prosegue, “capirete che la Casa Bianca è occupata da gruppi di pressione. Piuttosto che combattere per liberare l'Iraq, come pretendeva Bush, è la Casa Bianca che dovrebbe essere liberata”. “L’amara verità è che i neo-conservatori continuano a proiettare la loro ombra su tutti voi”, dichiara ancora Osa,a, annunciando che "se (voi americani) sceglierete la sicurezza e di mettere fine alla guerra, noi agiremo di conseguenza. Altrimenti non potremo fare altro che continuare la guerra di usura contro di voi (americani) in tutti i modi possibili nello stesso modo in cui abbiamo spossato per dieci anni l'Unione sovietica (in Afghanistan) finché questa non é crollata, per grazia di Dio onnipotente, ed è divenuta un ricordo del passato. Ma Obama è un uomo indebolito e quindi non sarà in grado di fermare la guerra”, conclude Bin Laden.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Shift

    14 Settembre 2009 - 19:07

    Figuriamoci se il capo del terrorismo islamico si lasciava sfuggire l'occasione, proprio nel periodo della ricorrenza dell'11 settembre 2001. Bin Laden cerca di spingere Obama, che già di suo ha combinato un bel casino in Medio Oriente visto che è islamico anch'esso. Obama combatterà sicuramente contro gli interessi USA e d'Israele, non ha bisogno d'alcun sollecito da parte del suo quasi omonimo Bin Laden. Il suo unico guaio è che non può farla troppo sporca ai suoi concittadini nell'arco di breve tempo, ha bisogno di tempi lunghi e di azioni poco appariscenti e in guanti gialli, altrimenti gli americani lo prenderebbero immediatamente a calci nel di dietro. Nonostante che si sia espresso contro Israele e a favre degli interessi dei cosiddetti palestinesi, per ora non può fare di più, perchè gli stessi americani insorgerebbero alla puttanata troppo sporca contro Israele. D'altronde Israele è uno Stato indipendente da oltre 60 anni, può tranquillamente fare a meno degli USA, chissà se gli USA potranno fare a meno degli israeliani? Non esiste che una nazione e un popolo esistente da secoli come quello israeliano debba cedere al ricatto fatto con le armi e con la diplomazia e la propaganda di terroristi che si dicono un popolo che non è mai esistito fino al 1964, quando fu inventato di sana pianta, per continuare la guerra che le nazioni arabe che avevano assalito Israele non erano più in grado di effettuare. Israele è nel suo pieno diritto internazionale, i terroristi con qualsiasi nome si facciano chiamare, no!

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    14 Settembre 2009 - 15:03

    Israele è uno Stato composto da ebrei che trovasi in Palestina e i suo abitanti in gran parte,sono gente costretti ad abbandonate i Paesi nati per il sol fatto di essere di religione ebraica,cio'è sono degli esuli forzati come attualmente avviene per molte popolazioni arabe o medioientali che,per varie ragioni,sono mcostratte ad abbandonare le loro terre per ritorsioni razziste o politiche. Allora,Dott. Osama,ci dica,una volta per sempre Lei cosa vuole,che gli Occidentali lascino liberi i Paesim Arabi affinchè i suoim cittadini possano vivere secondo un loro costume oppure,vuole fare una lotta impropria a degli esseri umani nati in medio oriente ma,che sono di religione Ebraica come Lei e i suoi cittadini sono musulmani ? - Se desidera,a giusta ragione che i Paesi Arabi scelgano liberamente il proprio destino,va bene ma,se vuole che un popolo eguale al suo che idealmente è monoteista Ebreo,venga abbattuto, allora,sta sbagliando enormemente e non merita nessuna comprensione,anched Lei va abbattuto.

    Report

    Rispondi

  • dellelmodiscipio

    14 Settembre 2009 - 14:02

    C'è del vero nelle parole di Osama, fossi Obama non starei zitto, questa sarebbe un'occasione di vero dialogo. Doloroso, umiliante, ma necessario da ogni punto di vista e soprattutto per amore della verità e per coerenza.

    Report

    Rispondi

media