Cerca

Emma difende Napolitano

'Rispettarlo è rispettare l'Italia'

12 Ottobre 2009

3
Emma difende Napolitano

“Rispettiamo Giorgio Napolitano perché rispettando lui rispettiamo l'Italia”. Lo ha detto Emma Marcegaglia, presidente di Confindustria, nel corso dell'assemblea degli industriali monzesi a cui partecipa il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gbbonzanini

    12 Ottobre 2009 - 20:08

    la marcegaglia difenda chi vuole, a noi non ci rappresenta. I tuoi iscritti, rappresentano solo il 15% della nostra economia e si pippano, oltre il 70% degli aiuti e interventi di stato a favore delle imprese. Anche se taci parli troppo.

    Report

    Rispondi

  • giannacicala

    12 Ottobre 2009 - 19:07

    La Marcegaglia non può che difendere Napolitano nella querelle dopo il diniego della Consulta al lodo Alfano. Anche un bambino sa che per cambiare la Costituzione ci vuole la legge costituzionale, con voto della maggioranza qualificata del Parlamento. Ma il ministro di Grazia e Giustizia ha insistito per l'immunità delle 4 alte cariche istituzionali, compreso il presidente del consiglio. Il lodo Alfano è statto confezionato per liberare Berlusconi dagli ultimi processi - caso Mills, diritti televisivi - etc - in cui non era riuscito con lo stuolo di avvocati-parlamentari nell'intento della prescrizione o assoluzione come nei precedenti. La Consulta è un organo indipendente e le sentenze non vanno sindacate da nessuno. Berlusconi immediatamente ha detto di non vedere l'ora di andare in Tribunale per dimostrare la propria innocenza e sbugiardare la magistratura che lo perseguita! Poi si è messo ad attaccare il mondo intero, dimostrando la sua vera natura. Intanto il buon Alfano e Ghedini stanno preparando una legge ad hoc, un altra!, per ridurre i termini di prescrizione e salvare comunque il Premier dalle conseguenze del processo Mills. In qualsiasi altro stato o paese Berlusconi si sarebbe dimesso, dopo gli scandali da Basso Impero che lo hanno coinvolto, Noemi, escort, festini e festicciole. E invece no! In qualsiasi altro paese il ministro di giustizia si sarebbe dimesso dopo lo scacco del lodo dichiarato incostituzionale! E invece Alfano no! E oggi la Marcegaglia difende Napolitano ma difende anche Berlusconi e non per amor di patria. La signora, con la sua famiglia, ha interessi miliardiari in Sardegna, a La Maddalena, e dopo la riqualificazione dell'ex base americana a spese dello stato, sta costruendo alberghi, Perciò deve ringraziare e difendere il Premier! E' vergognoso, viviamo in un Paese in cui al vertice delle istituzioni o della Confindustria vi sono persone che hanno palesi conflitti di interessi. E non se ne vogliono andare o lasciare.

    Report

    Rispondi

  • z.signorini

    12 Ottobre 2009 - 19:07

    Purtroppo napolitano non ha rispettato tutto il popolo italiano. Personalmente non mi sentio rappresentato, e visto che in queste ultimi anni ha rappresentato solamente una parte di italiani, a mio avviso dovrebbe andarsene.

    Report

    Rispondi

media