Cerca

Il diario

Un pensiero ai caduti militari e civili

13 Novembre 2019

0
Maurizio Costanzo

Non può non andare il nostro pensiero ai tre militari italiani in missione in Iraq che sono stati vittime di un attentato, sono rimasti feriti, ma per fortuna nessuno è morto. Sono più di mille i soldati italiani che operano su quel territorio, con corsi di addestramento e la difesa a popolazioni sbandate e impaurite. Ricordo il Colonello Gianfranco Paglia che a Nassiriya fu raggiunto da un proiettile alla spina dorsale ed è in carrozzina. Pochi giorni fa, il 12 novembre, è stata la giornata dedicata a tutti i caduti militari e civili nelle missioni internazionali. A loro vada il nostro pensiero di affetto e gratitudine.

di Maurizio Costanzo

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

"Sì, siamo un po' vivaci". Conte, sei serio? La banca crolla e lui ci ride sopra

Il Regno di Boris. Scopritelo su Camera con Vista su La7
Casalino mostra agenzie a Conte durante la conferenza stampa, lui rifiuta: "Lanciamo qui le notizie"
Greta Thunberg come una rockstar a Torino: così la svedesina ringrazia la folla

media