Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Immigrazione, Matteo Salvini denuncia: "Nella notte altri 'turisti per sempre' che fuggono dalla famosa Guerra di Tunisia"

  • a
  • a
  • a

Non si placano gli sbarchi, così come le denunce di Matteo Salvini che quest'oggi, mercoledì 12 agosto, è tornato ad attaccare il governo. Al centro l'ultimo arrivo a Lampedusa di oltre 50 tunisini. I clandestini sono giunti con tre diversi barchini nella notte e sono stati portati all'hotspot di contrada Imbriacola dove i presenti sono oltre 460 a fronte di una capienza massima prevista per 192 persone. Intanto, su disposizione della Prefettura di Agrigento, 100 immigrati stanno per lasciare la struttura per Porto Empedocle. La notizia non rincuora il leader della Lega che con un cinguettio tuona: "Altri 'turisti per sempre' arrivati questa notte a Lampedusa, in fuga dalla famosa 'Guerra di Tunisia'".

 

 

Non solo, perché sempre di oggi è l'annuncio di Luciana Lamorgese: "Mentre gli sbarchi continuano senza sosta ed emergono altri 64 immigrati positivi nell’hotspot di Pozzallo - inveisce Salvini - il ministro dell'Interno annuncia le modifiche ai Decreti sicurezza. Tra le tante sciagure, torna l’equiparazione tra i clandestini e i veri rifugiati: riceveranno lo stesso tipo di assistenza. Risultato: più sprechi, servizi meno efficaci per chi ha la protezione internazionale, grasso che cola per le coop e i professionisti dell’accoglienza. Un pessimo segnale che incentiverà le partenze, una vergogna a cui ci opporremo con tutte le forze".

Dai blog