Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Willy Monteiro, l'aggressore Francesco Belleggia simpatizzava per Giuseppe Conte, Matteo Renzi e Luigi Di Maio

  • a
  • a
  • a

Francesco Belleggia, uno dei quattro aggressori di Willy Monteiro e indicato dagli inquirenti come autore del calcio che avrebbe ucciso il giovane, non era affatto un estremista di destra. Una brutta notizia per i buonisti come Rula Jebreal che accusavano Giorgia Meloni e Matteo Salvini. Sul profilo Facebook del ragazzo - come riportato dal Secolo d'Italia - ci sono "mi piace" alle pagine di Matteo Renzi, Giuseppe Conte e Papa Francesco, l’Unicef e alcune associazioni Lgbtq. Ma soprattutto grande entusiasmo per il M5S, Luigi Di Maio e Virginia Raggi.

 

 

Su Belleggia c'è anche un altro mistero. Se infatti i fratelli Marco e Gabriele Bianchi e di Mario Pincarelli sono in carcere con l'accusa di aver cagionato la morte del 21enne di Colleferro, per lui sono stati disposti invece gli arresti domiciliari. Una decisione che pare parecchio strana, soprattutto dopo aver sentito i due supertestimoni, amici del gruppo dei quattro arrestati, che al Corriere hanno dato una versione ben precisa dei fatti. Versione che vede Belleggia sferrare l'ultimo calcio da karateca.

Dai blog