Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Antonio De Marco, l'indiscrezione agghiacciante: "In cella ha a disposizione anche un libro di preghiera"

  • a
  • a
  • a

Giovanni Antonio De Marco, il giovane reo confesso del duplice omicidio di Daniele De Santis ed Eleonora Manta, è ancora isolato in cella. "È confuso. Stiamo cercando di aiutarlo a fare chiarezza per ricordare il più possibile, per colmare quei ’non ricordo' relativi anche alla fase preparatoria dell’omicidio", racconta l’avvocato del 21enne infermiere tirocinante, Andrea Starace. A quanto apprende l'Adnkronos De Marco ha a disposizione dei libri, tra cui uno di preghiere. Un fatto insolito, soprattutto se si pensa a quanto riferito dai pm che si sono occupati del caso di Lecce. Questi ultimi hanno definito l'operato del giovane frutto di una "ritualità sadica". 

 

 

Intanto, secondo quanto riferito dal Corriere della Sera, a incastrare il killer dell'arbitro e della sua fidanzata, oltre alle telecamere, un'immagine Whatsapp. Nel dettaglio si tratta della sua foto profilo, prima presente poi scomparsa. Un dettaglio che ha fatto pensare a una volontà del ragazzo di far perdere le proprie tracce.

Dai blog