Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, zona arancione scuro anche in Emilia Romagna: chiusi 14 comuni

  • a
  • a
  • a

Non solo Brescia. Anche 14 comuni dell’Emilia Romagna entrano in zona arancione scuro il 25 febbraio. E ci resteranno fino all'11 marzo. Si tratta di Imola, Castel San Pietro, Medicina, Mordano, Castel Guelfo, Dozza, Casalfiumanese, Fontanelice, Borgo Tossignano, Castel del Rio: comuni che fanno capo all’Ausl di Imola. A questi si aggiungono quelli confinanti, in provincia di Ravenna, Bagnara di Romagna, Conselice, Massa Lombarda e Riolo Terme. Domani, come riporta Repubblica, arriverà l’apposita ordinanza. 

Il provvedimento si è reso necessario dopo l’aumento dei casi da Covid. Nei 14 comuni sotto osservazione, infatti, si certifica un andamento del contagio "in forte crescita”. Vengono introdotti, così, dei provvedimenti più rigidi delle misure della classica zona arancione: saranno vietati gli spostamenti, sia nello stesso comune che verso comuni limitrofi. Anche se fanno sempre eccezione quelli motivati da esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute; così come è sempre consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Tornano a casa gli studenti: potranno svolgersi in presenza solo le attività dei servizi educativi dai 0 ai 3 anni e delle scuole dell’Infanzia. Tutti gli altri dovranno tornare alla didattica a distanza al 100 per cento. Non cambia nulla, invece, per le attività economiche: restano in vigore le disposizioni nazionali in vigore per la zona arancione. 

Dai blog