Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Modena, muore per starnuto

default_image

La vittima aveva 57 anni. Si era presentata al pronto soccorso con un forte dolore al torace ma era stato mandato a casa

carlotta mariani
  • a
  • a
  • a

"Mio marito era appena andato in pensione, era ancora giovane e avevamo progetti insieme". Marisa Prandini, moglie di Ruggero Benedetti, morto per emorragia, forse a causa di uno starnuto,  è ancora scossa. "Forse mio marito poteva salvarsi e comunque cose di questo genere non devono più ripetersi". Benedetti, autoriparatore in pensione, 57 anni, si era presentato al pronto soccorso del Policlinico di Modena il primo ottobre per un dolore al torace. I controlli non avevano trovato nulla e l'uomo era stato dimesso. Il male continuava ed era comparso un ematoma. Il pensionato, dopo nove giorni, era tornato nel centro sanitario e la Tac ha evidenziato la frattura di una costola. Subito ricoverato, è morto per emoragia 10 giorni dopo, la mattina del 21 ottobre. La rottura della costola è probabilmente dovuta a uno starnuto molto potente. "Vogliamo sapere perchè non è stata fatta la Tac subito" protesta la moglie Marisa. La procura di Modena ha aperto un'inchiesta sul decesso per stabilire cause ed eventuali responsabilità.

Dai blog