Cerca

Impegno

Moda, Istituto Marangoni e & Other Stories per la salvaguardia del pianeta

19 Settembre 2019

0
Moda, Istituto Marangoni e & Other Stories per la salvaguardia del pianeta

Istituto Marangoni, da sempre sensibile al tema dello sviluppo sostenibile, ha deciso di prendere parte, all’inizio di quest’anno, a un "contest" ideato da & Other Stories, il marchio lanciato nel 2013 dal gruppo di abbigliamento low cost svedese H&M.

Il progetto, unico nel suo genere, ha visto il coinvolgimento degli studenti del secondo anno del corso di Fashion Styling & Visual Merchandising della scuola di Milano che hanno realizzato e presentato idee dal taglio fortemente esperienziale, chiaramente incentrate sulla sostenibilità. 

Tra gli studenti partecipanti, l’idea vincente è stata quella della studentessa Gaetane Auffret che, grazie anche al lavoro sinergico con i colleghi, tra cui Julia Rokos, Mariam Abuladze e Jisu Kim, ha immaginato un innovativo modo di raccontare il tema dell’eco-sotenibilità attraverso l’upcycling, ossia l’utilizzo di materiali di scarto, destinati ad essere gettati, al fine di crearne di nuovi.

 L' iniziativa si è concretizzata il 18 settembre, presso lo store di & Other Stories di Corso Vittorio Emanuele II a Milano, e fino al 21 settembre, in concomitanza con la Milano Fashion Week.  Gaetane, affiancata da Julia, terrà dei veri e propri workshop dal 18 al 21 settembre che verranno suddivisi in due momenti nell’arco della mattinata. Ogni workshop vedrà la partecipazione di 6 persone che avranno modo di apprendere realmente come confezionare una borsa, a partire da un proprio indumento ormai destinato a non essere più indossato (t-shirt o camicia). Gaetane spiegherà la differenza tra la realizzazione di una ‘t-shirt tote bag’, che non ha alcun tipo di cucitura, e una ‘shirt tote bag’, che invece richiede una tecnica di realizzazione lievemente più complessa.

 Oltre ai workshop, nel corso dell’iniziativa, i clienti avranno la possibilità di lasciare un biglietto personale sotto uno speciale ‘albero dei desideri’, presso lo store, che vuole rappresentare la speranza concreta di una vera e propria rinascita del pianeta. Inoltre, le guidelines di upcycling saranno illustrate dettagliatamente attraverso un ‘manifesto’ che permetterà anche coloro che non riusciranno a partecipare attivamente ai workshop, di essere in grado di creare un prodotto riciclato.

 "Amo il concetto di upcycling: non solo è meraviglioso fare qualcosa di concreto per salvaguardare il pianeta ma è ancora più soddisfacente farlo mettendo in atto la creatività, arrivando a creare qualcosa di unico e personale. Il mio obiettivo è soprattutto quello di far capire alla gente quanto sia semplice dare una seconda chance a un capo ormai destinato a non essere più utilizzato, creando qualcosa di nuovo e riducendo di conseguenza l’impatto ambientale."- spiega Gaétane Auffret, attualmente al terzo anno del corso presso Istituto Marangoni.

“È proprio grazie a iniziative come questa che Istituto Marangoni si prefigge di trasmettere agli studenti una coscienza sociale. Abbiamo a cuore le idee di chi crede fortemente e concretamente alla sostenibilità, come nel caso di & Other Stories che, già attiva nel riciclo dei capi cosiddetti ‘preloved’, ha saputo guidare i nostri ragazzi in tutte le fasi del progetto” - spiega Barbara Toscano, School Director di Istituto Marangoni Milano.

 I workshop si svolgeranno due volte al giorno dalle 10:30-11:00 e dalle 11:00-11:30 da mercoledì 18 settembre a sabato 21 settembre durante la settimana della moda di Milano nello Store & Other Stories in Corso Vittorio Emanuele II, 1 a Milano.

 

 Istituto Marangoni - Nasce nel 1935 a Milano come Istituto Artistico dell’Abbigliamento Marangoni e nel 2015 raggiunge un importante traguardo, 80 anni di successi nella formazione dei migliori professionisti nel mondo della moda e del design. Con un bilancio formativo di quattro generazioni di studenti provenienti dai 5 continenti, è stato il trampolino di lancio per oltre 45.000 professio nisti della moda, dell’arte e del design, tra i quali citiamo Domenico Dolce, Franco Moschino, Alessandro Sartori, Maurizio Pecoraro, Paula Cademartori, Andrea Pompilio e Lucio Vanotti. Istituto Marangoni conta oggi oltre 4.000 studenti l’anno, provenienti da oltre 100 differenti nazioni, che scelgono di studiare nelle scuole del gruppo anche grazie all’alto tasso di occupazionale post diploma. Emerge infatti che il 90% degli studenti di Istituto Marangoni trova impiego dopo aver concluso gli studi. Milano, Firenze, Parigi, Londra, Mumbai, Shanghai, Shenzhen e Miami, sono le capitali internazionali della moda, del design dove si trovano le scuole del Gruppo.

 

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media