Cerca

Il progetto

Milano Sforza, da Salerno il primo crowdfunding immobiliare al Nord

29 Agosto 2019

0
Milano Sforza, da Salerno il primo crowdfunding immobiliare al Nord

Da una coppia di salernitani la prima operazione di crowfunding immobiliare al nord. Nasce così “Milano Sforza”, investimento che Francesco e Rosaria Chechile lanciano in uno dei mercati immobiliari di maggior successo in pieno centro a Milano grazie a House4Crowd, piattaforma autorizzata dalla Consob che può contare su partner come Banca Sella e Digital Magics. L’operazione, che prevede una raccolta totale di 550mila euro fino al 15 settembre, consiste nel recupero, a fini abitativi, di un sottotetto di 250 metri quadrati. Il termine per investire è stato prorogato al 15 settembre, per offrire l’opportunità a chi era in vacanza, di non perdere la prima operazione lanciata dall’azienda. L’idea progettuale è di frazionare il locale in due unità immobiliari, con la demolizione della copertura esistente e la sua ricostruzione: «L’operazione è solida dal punto di vista finanziario, con un ritorno stimato del 14% l’anno. Ed è anche una garanzia perché a proporla è un’azienda di grande affidabilità come Proptech Srl, di Giuseppe Sansone», spiega Francesco Chechile, investitore immobiliare e Ceo di House4Crowd, che ha avuto l’idea di House4Crowd mentre viveva in Spagna. In terra iberica c’erano già delle realtà del settore che iniziavano a fare business. Con la modifica del regolamento per l’equity crowdfunding, che ha aperto lo strumento anche a realtà immobiliari, ha deciso di costruire la piattaforma di House4Crowd, che in poco tempo ha conquistato la fiducia di partner come Banca Sella, intermediario nei pagamenti e garante della sicurezza e Digital Magics, che ha acquisito il 20% delle quote societarie. Il crowdfunding immobiliare, secondo le stime di analisti di mercato, è destinato a raggiungere entro il 2025 un valore di 300 miliardi. Partito in America, è arrivato in Europa e anche in Italia, dove il fenomeno del crowdinvest è in grande crescita: nell’equity crowdfunding la raccolta ha superato gli 82 milioni di euro, cifra raddoppiata negli ultimi due anni, secondo il “Quarto Rapporto del Crowdinvest” del Polimi. «Investire nelle operazioni è facile e viene fatto in piena trasparenza - dice - L’utente, su House4Crowd, può accedere a tutti i documenti utili per effettuare una valutazione dell’immobile (visura, capitolato, cessione del preliminare). Per investire compila un campo con i suoi dati e in soli tre click può valutare il progetto, scegliere la quantità di soldi da investire e confermare il bonifico». La cifra di partenza per l’investimento sulla prima operazione è di 500 euro: «Lo strumento del crowdfunding immobiliare è perfetto per chi vuole diversificare i propri investimenti: investe solo una parte della somma, diversifica le operazioni, riduce il rischio». La prima operazione avverrà a Milano centro, dove l’immobile si sviluppa su sette piani ed è situato strategicamente rispetto alle più importanti arterie centrali e cittadini, ben servito da strutture pubbliche e private, scuole, banche, supermercati, negozi. Il progetto prevede la realizzazione di due unità immobiliari, di 120 e 80 metri quadrati, dotate di terrazzo. Nel primo anno è previsto un utile lordo di 287.610 euro e un utile al netto delle imposte di impresa pari a 207.367 euro, come si legge nel business plan. «L’operazione di Milano è solo la prima di cinque progetti che stiamo chiudendo. Il progetto è ambizioso. Grazie anche alla spinta dei nostri partner ambiamo a diventare la piattaforma più usata in Italia per il crowdfunding immobiliare», continua Francesco.

 

di Giuliana Covella

 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Regionali in Umbria, gli iscritti del Movimento 5 stelle al voto sulla piattaforma Rousseau

Giuseppe Conte: "Buon clima nel governo, si mettano da parte personalismi in favore della squadra"
Cerciello Rega, il video dei filmati ritrovati nei telefoni dei due americani: pistole e cocaina.
Salvini fuori dalla maggioranza? Mattarella battezza i rapporti con la Germania: "Livelli di eccellenza"

media