Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nicola Porro punta il dito contro l'ultimo delirio anti-razzista: "Sono tutti bianchi". Assurdità tecnologica

Esplora:

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Nicola Porro denuncia il troppo perbenismo: "Uno studio condotto in Nuova Zelanda certifica una nuova, scottante frontiera dell'odio per i diversi: i robot sono tutti bianchi. La soluzione? Il multicolorismo tecnologico, variante del multiculturalismo…" scrive su Twitter. Il conduttore di Quarta Repubblica cita uno studio a dir poco assurdo condotto in Nuova Zelanda. Qui sembra che la questione "razzista" sia portata all'ennesima potenza, tanto da risultare una provocazione inutile. I dotti dicono basta ai robot bianchi, non sia mai che qualcuno possa sentirsi offeso, e danno il via al multicolorismo tecnologico. Robot di tutti i colori possibili immaginabili dunque. Quando si dice sfiorare davvero il ridicolo. Leggi anche: Nicola Porro ridicolizza i buonisti: "Alla fine i cattivi sono sempre i carabinieri" Uno studio condotto in Nuova Zelanda certifica una nuova, scottante frontiera dell'odio per «i diversi»: i robot sono tutti bianchi. La soluzione? Il multicolorismo tecnologico, variante del multiculturalismo… ⤵️ https://t.co/OK1nXmKuU3— Nicola Porro (@NicolaPorro) August 4, 2019

Dai blog