Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pier Luigi Bersani e Massimo D'Alema nel Pd, Floris domanda e Zingaretti si auto-umilia in diretta

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Ormai sul Pd e dentro il Pd vale tutto. Nicola Zingaretti, ospite di Giovanni Floris a DiMartedì, illustra lo scenario (desolante) del centrosinistra, non nascondendo le forte frizioni con l'ex Matteo Renzi e gli scissionisti di Italia Viva. In fondo, un film già visto anche se a parti curiosamente invertite, con l'allora segretario Renzi e i grandi vecchi della Ditta, Pier Luigi Bersani e Massimo D'Alema, usciti polemicamente dal partito.  Leggi anche: "Vi dico io cosa sembra stasera". La Fornero da Floris, Senaldi la zittisce Oggi, come detto, si è ribaltato tutto: la Ditta è tornata al potere proprio con Zingaretti segretario, e Renzi è stato costretto (magari volentieri) a levare le tende. Bersani e D'Alema osservano da fuori, circondati dalle macerie di LeU, MdP o Articolo 1 che siano. Quando Floris chiede a Zingaretti: "Ma rientrano?", la risposta del segretario vuole essere ironica, ma lascia sinceramente allibiti: "Non ci pensano proprio". A essere maliziosi, verrebbe da aggiungere: come dare loro torto.

Dai blog