Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giuseppe Conte, imbarazzo del Pd al vertice di maggioranza: chi spunta al suo fianco

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Il Pd pur di rimanere al governo si fa andare giù tutto, anche Enrico Esposito, l'autore pentastellato di tweet sessisti e omofobi. Il consulente di Luigi di Maio si è infatti accomodato - come nota Il Giornale - a fianco di Conte durante i vertici della maggioranza. Il tutto nel silenzio delle donne della sinistra, fino a poco prima in lotta per ottenere le sue dimissioni. D'altronde come dare loro torto, Esposito era stato beccato dall'Espresso intento a cinguettare in maniera vergognosa contro i suoi oppositori. Un esempio? "Micaela Biancofiore? Una mignotta in quota rosa". E poi una lunga sequenza di affermazioni sull'omosessualità di Dolce e Gabbana, sulla moralità della showgirl Melissa Satta e alcune tecniche per distinguere i veri uomini dai "ricchioni".  Leggi anche: Conte annuncia l'accordo sulla manovra: zucchero e plastica, tasse "congelate" Frasi che hanno creato scalpore e alle quali il consulente del leader M5s aveva replicato: "Chi mi conosce sa benissimo che nella mia vita ho sempre avuto la passione per la satira e per il black humor. Infatti, proprio nel periodo di quei tweet avevo creato un personaggio radiofonico, chiamato Gianni il Riccone". Una difesa ancora più assurda delle frasi oscene da lui pubblicate.  

Dai blog