Cerca

Non se ne può più

Il vicepresidente del Csm Giovanni Legnini: "Basta magistrati nei talk show"

7 Ottobre 2017

6
Il vicepresidente del Csm Giovanni Legnini: "Basta magistrati nei talk show"

"Non è in discussione la libertà di espressione per ciascun magistrato, ma in nessun Paese europeo sarebbe consentito passare con tale facilità dai talk show e dalle prime pagine dei giornali all’esercizio di funzioni requirenti, giudicanti e anche alla presidenza di collegi di merito e di Cassazione". Lo ha detto il vicepresidente del Csm Giovanni Legnini, oggi presente al congresso degli avvocati penalisti. A chi gli chiedeva se ci fosse in questa frase un riferimento indiretto a Piercamillo Davigo, Legnini ha replicato: "Mi voglio solo riferire al fatto che nell’Europa dei diritti e del rispetto delle funzioni istituzionali in nessun Paese ciò è consentito con tale facilità: non esistono disposizioni e norme che consentono di arginare questo fenomeno, l’argine spetta a ciascuno dei protagonisti, soprattutto a chi tiene al rispetto sacrosanto dell’indipendenza e dell’imparzialità della magistratura che deve essere percepita come tale da ciascun cittadino".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • freccia del sud

    09 Ottobre 2017 - 08:08

    in Italia è permesso anche ad alcuni magistrati, oggi presidenti di Regioni, di fare politica, e anche se in aspettativa di comportarsi da giurista.

    Report

    Rispondi

  • chimangio

    07 Ottobre 2017 - 18:06

    Ma dov'era Legnini finora? Sono anni che a decidere le sorti dell'Italia sono i magistrati: in televisioni e nei tribunali (quando ci sono).

    Report

    Rispondi

  • Uchianghier

    Uchianghier

    07 Ottobre 2017 - 11:11

    A lavare la testa all'asino si perde il tempo, l'acqua ed il sapone diceva la buon'anima dio mio padre. Questi si ritengono il bene assoluto ma sono quasi tutti figli di quei concorsi truccati scoperti solo alcuni giorni or sono.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media