Cerca

Il patriota

Andrea Masini, suo padre fu ammazzato da Kabobo: si candida in Lombardia con la Meloni

6 Febbraio 2018

3
Andrea Masini, suo padre fu ammazzato da Kabobo: si candida in Lombardia con la Meloni

Era il 2013 quando il ghanese Adam Kabobo ha aggredito e ucciso a colpi di piccone tre persone al quartiere Niguarda di Milano. Tra quei tre c'era Ermanno Masini: "assassinato per l'incuria nei confronti del territorio - come ribadisce oggi suo figlio Andrea, candidato alle Regionali con Fratelli d'Italia - per l'incuria dell'immigrazione e nei confronti della necessità di garantire tranquillità a tutti i cittadini".

L'impegno di Masini è tutto concentrato per aumentare la sicurezza, imponendola come priorità nel programma del partito di Giorgia Meloni, tanto per la Lombardia quanto per l'Italia: "Lui è il simboo della nostro impegno per la sicurezza" ha aggiunto Ignazio La Russa - Fdi ha insistito, in materia di immigrazione, perché si faccia una missione militare europea per proteggere i porti da cui partono le carrette della morte".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giacomolovecch1

    06 Febbraio 2018 - 15:03

    Pasqualotto....con la Fedeli .....possiamo permetterci di aver frequentato solo l'asilo !

    Report

    Rispondi

  • fabiux

    06 Febbraio 2018 - 15:03

    Qualcuno in questi commenti si chiede cosa faccia Masini, quale titolo di studio abbia addirittura quale sia la sua esperienza. Credo che d'esperienza , dal 2013, ne abbia fatta molta perchè quella violenza che caratterizza le nostre città lui l'ha subita sulla sua pelle. Quindi se lo volete criticare usate altri argomenti.

    Report

    Rispondi

  • pttfabri

    pttfabri

    06 Febbraio 2018 - 15:03

    anche questo come quello della tilsen per il pd, non fanno bella figura in un partito, forse fanno solo perdere stima

    Report

    Rispondi

"È intelligente e preparato". Silvio lancia il Draghi premier: "Se fosse disponibile..."

Matteo Salvini: "Se a qualcuno non piacciono presepio, crocefissi e campanili torni a casa propria"
Beppe Grillo arriva al secondo giorno di Italia 5 Stelle lanciando baci ai giornalisti
Matteo Salvini attacca gli ex alleati: "Il M5s si vergogna a farsi vedere nelle piazze in Umbria"

media