Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Regionali in Abruzzo, centrodestra verso una vittoria schiacciante. M5s, tracollo spaventoso

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

I primi dati che arrivano dalle regionali in Abruzzo indicano una netta vittoria del centrodestra. Gli istant poll diffusi dalla Rai alla chiusura delle urne danno  Marco Marsilio in netto vantaggio con il 43% (forchetta tra 41 e 45) delle preferenze, seguito da Giovanni Legnini e la coalizione di centrosinistra con il 32% (tra il 30 e il 34) e solo al 24% (tra 22 e 26) il candidato pentastellato Sara Marcozzi. Colpisce in particolare il tracollo dei grillini, che alle politiche del marzo 2008 in Abruzzo aveva preso il 39,8 per cento. Le urne sono state chiuse alle 23. Il voto in Abruzzo è il primo test elettorale del 2019 per la maggioranza di governo. Il trionfo della componente leghista era previsto, così come il tracollo pentastellato. Non erano previste, però, simili proporzioni. Stando ai primi dati, il centrodestra complessivamente potrebbe guadagnare circa il 10% rispetto alle scorse politiche. Se vincesse il centrodestra, l'Abruzzo diventerebbe la settima regione italiana dove governa la coalzione.

Dai blog