Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sandro Gozi, l'italiano che si candida in Francia con Macron. La vergogna del piddino: "Voglio essere..."

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

C'è un italiano che si candida con Emmanuel Macron, in Francia. E non poteva che essere del Pd: lui è Sandro Gozi, ex sottosegretario agli Affari europei nei governo di Matteo Renzi e Paolo Gentiloni, romagnolo, prodiano di ferro. A Repubblica, Gozi anticipa la propria discesa in campo per elezioni europee nelle liste di En Marche, il partito fondato dal presidente francese. Anello di congiunzione tra dem, renziani e macronisti, l'ex sottosegretario dice di aspirare al ruolo di "figlio rifondatore" dell'Unione europea, come risposta ai sogni ormai stinti dei "padri fondatori" dell'Europa unita e al pericolo dei sovranisti euroscettici. Leggi anche: "Uno dei miei obiettivi per il 2019". Renzi si copre di ridicolo: massacrato per questa foto Gozi, componente della Direzione nazionale del Pd con il nuovo segretario Nicola Zingaretti, dice di credere nel progetto di Macron, "una lista transnazionale in un voto senza frontiere". Secondo i sondaggi francesi il presidente è in lenta risalita e sicuramente la sua salute è migliore di quella dei renziani italiani. Anche per questo HuffingtonPost.it ipotizza che Gozi sia la testa di ponte per un nuovo soggetto politico macroniano extra Pd, targato Matteo Renzi, di cui da tanti mesi ormai si parla dalle parti del Nazareno.

Dai blog