Cerca

Caso Carola

Matteo Salvini contro Vincenzo Spadafora: "Io razzista? Perché non si dimette? Le Ong lo aspettano"

9 Luglio 2019

0
Matteo Salvini contro Vincenzo Spadafora: "Io razzista? Perché non si dimette? Le Ong lo aspettano"

"Fossi in lui mi dimetterei". Matteo Salvini risponde così alle durissime parole di Vincenzo Spadafora, sottosegretario grillino alla Presidenza del Consiglio che su Repubblica ha accusato il leader della Lega di essere responsabile della "deriva sessista" e degli insulti piovuti su Carola Rackete dopo il caso Sea Watch a Lampedusa. 

"Cosa sta a fare Spadafora al governo con un pericoloso razzista e maschilista? - ironizza il ministro degli Interni in conferenza stampa al Cara di Mineo - Se pensa che sono così brutto e cattivo, fossi in lui mi dimetterei e farei altro, ci sono delle Ong che lo aspettano". Tutta la Lega si è scagliata contro il braccio destro di Luigi Di Maio, chiedendone a gran voce le dimissioni.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Rocco Casalino porta un'agenzia a Conte ma viene cacciato: gelo in sala stampa a Bruxelles

Greta Thunberg come una rockstar a Torino: così la svedesina ringrazia la folla
Boris Johnson, l'accoglienza trionfale a Downing Street dopo il trionfo al voto
Matteo Salvini replica a Conte e Di Maio: "Squallidi. Se continuano li querelo"

media