Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Luigi Di Maio, mossa kamikaze: via libera M5s a commissione d'inchiesta sui fondi russi alla Lega

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Una commissione d'inchiesta contro Lega e Matteo Salvini sui (presunti) fondi russi. L'inchiesta prima giornalista e ora giudiziaria su Gianluca Savoini scatena il Pd e provoca la mossa kamikaze del M5s, che appoggia la richiesta dem a patto che la commissione "riguardi i finanziamenti a tutti i partiti. Dal Pd aspettiamo i nomi per quella sulle banche". Tutto nel nome di "trasparenza e chiarezza". Leggi anche: "Chi mi vuole colpire". Putin, Trump e gli 007, il brutto sospetto di Salvini Provocazione, propaganda politica e idealismo, tutto mischiato in un momento però caldissimo per il governo, in cui basta una parola o un atto avventato per far saltare in aria l'esecutivo. Salvini, per il momento, non si scompone per l'assalto politico ma respinge con forza tutte le accuse: "Se cercate rubli a casa mia o nelle casse della Lega non li trovate. Dal mio ultimo viaggio ho portato solo Masha e Orso per mia figlia". E mentre la procura di Milano indaga Savoini per corruzione internazionale, il vicepremier rincara: "Siamo scomodi, mi è evidente, siamo indagati, ascoltati e processati, sono e siamo minacciati".

Dai blog