Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Alessandro Di Battista insulta Matteo Salvini, lui replica: "Me ne frego. Vacanziero più pagato al mondo..."

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Un pomeriggio scatenato per Matteo Salvini in spiaggia a Milano Marittima, tra conferenza stampa, polemiche con l'inviato di Repubblica e replica brutale alla rom che si è augurata che lo seccassero con un colpo di pistola. Finita? Nemmeno per idea. Il ministro dell'Interno nonché vicepremier ha dedicato un pensiero anche ad Alessandro Di Battista, tra i suoi rivali più scatenati: "Gli insulti del dottor Di Battista, il vacanziero più pagato del mondo, non mi interessano - ha premesso -. Lottiamo ogni giorno contro mafiosi, spacciatori e scafisti, abbiamo la fiducia di milioni di italiani, chi se ne frega di Di Battista", ha concluso Salvini. Poco prima, l'urlatore professionista con le cinque stellette, aveva deliziato con il suo ultimo delirio a base di insulti sui social. Tra le altre aveva scritto: "Lega Nord. Un banalissimo partito di sistema capace solo di camuffarsi meglio degli altri". Dunque un lungo sproloquio sulle ragioni secondo le quali, secondo Dibba, il Carroccio sarebbe, appunto, "un partito di sistema". Leggi anche: Di Battista, l'asse con Davide Casaleggio

Dai blog