Cerca

Colpo bassissimo

Matteo Salvini, il grande timore dentro la Lega: "Vedrete cosa tirerà fuori Conte in Senato"

19 Agosto 2019

3
Matteo Salvini, il grande timore dentro la Lega: "Vedrete cosa tirerà fuori Conte in Senato"

Sta tenendo la porta aperta, Matteo Salvini, ma il timore dentro la Lega è che Giuseppe Conte gliela sbatterà in faccia nel modo più doloroso, nell'Aula del Senato davanti a tutti i parlamentari. "Conte è ancora il mio presidente del Consiglio, se mi dice che vuole fare cose interessanti, ascolteremo.... Chi sono io per dire no?", è stato il "gandhiano" commento del leader leghista alla Versiliana.


Ma il clima nel Caroccio è molto meno sereno, gira voce che martedì 20 agosto, il "giorno X" della crisi, il premier durante le sue comunicazioni a Palazzo Madama sferrerà un attacco senza precedenti al suo quasi ex vice. "Capacissimo - dice un leghista influente al Corriere della Sera - che tirerà fuori le presenze di Salvini a Palazzo Chigi e magari in Aula. Dirà che ha dovuto correre dietro a Matteo in spiaggia...". Insomma, Conte sfodererà la tattica Papeete per togliere a Salvini ogni spazio di manovra, anche l'ultimo appiglio per ricucire e, almeno formalmente, far rientrare la crisi. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • brunom

    20 Agosto 2019 - 02:52

    Questo e' un passaggio obbligato per mettere Conte nel dimenticatoio. Dopo una settimana l'attenzione sara' sul nuovo esecutivo mentre Salvini vede i consensi aumentare. I grillini si accorgeranno che se la Lega era' un cattivo alleato, il PD sara' peggiore. Tempo al tempo.

    Report

    Rispondi

  • fabiobonari

    19 Agosto 2019 - 12:23

    Comunque vada, Salvini questa sputtanatura se la poteva risparmiare.

    Report

    Rispondi

  • miotti m.

    19 Agosto 2019 - 12:22

    Conte non lo sopporto più con tutta la sua truppa di sfaticati, sfigati, incompetenti, rancorosi, incapaci del M5S. Banda di parassiti capaci solo di proteggere i loro simili. Sono come le zecche che si attaccano a tutto pur di non lavorare. Bloccano il Nord con i loro lamenti. Incapaci di governare e con nel loro DNA la sceneggiata napoletana alla Totò. Andate a casa ipocriti. Forza Salvini

    Report

    Rispondi

Santori, dopo il bimbo autistico altro disastro: "Alle sardine non interesse chi vince, ma..." 

Matteo Salvini, droga in Parlamento: "Gli ho guardato gli occhi, secondo me...". Ovazione in piazza
Vela Verde di Scampia, iniziato l'abbattimento: Napoli dice addio al simbolo di Gomorra
Matteo Renzi assente in aula, non vota la fiducia al governo sul decreto intercettazioni

media