Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Renzi sfida Matteo Salvini: "Scegli tu il collegio e poi vediamo chi prende più voti"

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

Matteo Renzi sfida Matteo Salvini in un duello alle urne. "Gli faccio una proposta: vuoi un confronto elettorale? Bene, scegli tu in quale collegio, Firenze o Milano mi vanno bene. Mettiamoci nello stesso collegio senatoriale o alla Camera e vediamo chi prende più voti", dice l'ex premier del Pd in una intervista a Radio 24. "Io non ho paura delle elezioni, a patto che prima si mettano in sicurezza i conti del Paese, poi si può votare in qualsiasi momento".  E sulla eventuale trattativa con i 5 Stelle, Renzi chiarisce: "Sedersi al tavolo con Luigi Di Maio? Se Dio vuole spetta a Zingaretti farlo. Io quando ero presidente del Consiglio mi sono seduto al tavolo con Di Maio per parlare di elegge elettorale, l'ho fatto con Salvini, con la Meloni, con Berlusconi. Quando Di Maio dice 'mai al tavolo con Renzi' io sono perfettamente d'accordo con lui. Se il tavolo ci sarà lo faranno Di Maio e Zingaretti per me, ripeto, è evitare l'aumento dell'Iva".   Leggi anche: La trattativa col Pd non va? Nessun problema . Il piano B di Di Maio: lo schiaffo al Colle   "Qui c'è un problema per il Paese, ma chi se ne frega di queste discussioni" sugli incarichi di governo, ha poi aggiunto. "Per rendere credibile queste proposta mi sembra molto più saggio che nessuno di noi stia dentro il governo", conclude Renzi. "Io non ci starò e mi auguro nemmeno le persone che hanno condiviso con me l'esperienza del governo dei mille giorni", "la cosa più logica e anche il modo migliore per rispondere a tutte le polemicucce è che nessuno di noi chieda la benché minima poltrona".   

Dai blog