Cerca

spietato con la sinistra

Matteo Salvini, anche l'economista tedesco Daniel Gros tifa per il voto anticipato: "Basta con i rinvii"

20 Agosto 2019

1
Matteo Salvini, anche l'economista tedesco Daniel Gros tifa per il voto anticipato: "Basta con i rinvii"

"Basta con i rinvii". Per Daniel Gros, economista tedesco di casa a Bruxelles, dove dirige il Centre for European policy studies, la crisi italiana va risolta una volta per tutte. "È inutile rimandare il voto, servirebbe solo a rimandare il problema a più tardi", commenta sulle pagine del Giorno. "È chiaro che andare a elezioni aumenta il livello d'incertezza e il rischio di far precipitare l'Italia in mano a un esecutivo antieuropeista e indifferente all'aumento del debito pubblico. D'altra parte, rimandare il voto rischia di rafforzare questa parte politica sul lungo periodo. Chi può sapere come reagiranno gli italiani fra 3 anni, quando avranno la possibilità di esprimersi? Meglio togliere il dente subito e togliere il dolore".

L'economista si sofferma poi sulla "coalizione Ursula Von der Leyen" invocata da Romano Prodi (in sostanza un governo Pd, M5s e Forza Italia), ossia su quella "boutade che dura lo spazio di un mattino". "L'ascesa politica di Salvini è molto preoccupante, ma nelle ultime settimane si è visto chiaramente che in Italia non c'è spazio per un uomo solo al potere e che l'indipendenza delle istituzioni democratiche funziona ancora molto bene. Sono sicuro che gli italiani non sono disposti a imbarcarsi in un'altra avventura autoritaria".Quindi la situazione italiana è drammatica, ma non seria.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ramses 2

    20 Agosto 2019 - 13:01

    parla proprio un tetesco in fatto di auroritarismo!

    Report

    Rispondi

"Non è normale che sia normale”, la campagna di sensibilizzazione della Carfagna è già diventata una canzone

Donald Tusk: "La Lega nel Ppe? Ho molta immaginazione ma ci sono dei limiti"
Mes, Matteo Salvini smaschera il patto: "Salvare le banche, sì. Quelle tedesche e francesi"
Giuseppe Conte e il "sovranismo da operetta". Cosa diceva qualche mese fa

media