Cerca

nuovo governo disastro

Vittorio Feltri su Mattarella: "Sinistra, migranti e una togata a Palazzo Chigi". Il Presidente spariglia?

22 Agosto 2019

6
Vittorio Feltri su Mattarella: "Sinistra, migranti e una togata a Palazzo Chigi". Il Presidente spariglia?

Caro e stimato amico (in riferimento all'articolo di Luigi Bisignani), ho letto con avido interesse il tuo intervento. Sono convinto che tu abbia ragione nel sospettare che Mattarella in questa fase abbastanza caotica abbia in mente di sparigliare, scegliendo un premier che spiazzi i politici e sorprenda i cittadini. Assegnare l' incarico di presidente del Consiglio a una donna non è una idea da scartare, anzi. Sono da anni convinto che le signore spesso non siano uguali ai soliti signori, ma addirittura migliori. Lo sperimento e lo verifico ogni giorno nel mio giornale, dove le femmine trionfano per bravura e tenacia, e altresì nella vita privata. I miei avvocati di fiducia sono femmine e non mi hanno mai deluso, idem i medici cui affido la salute con risultati egregi, per non dire ottimi visto che, nonostante l' età avanzata, lavoro dalla mattina alla sera, come quando avevo 40 anni.


Non conosco personalmente Marta Cartabia, però le sue referenze e i suoi titoli sono convincenti. La vicepresidente della Corte costituzionale in carica non può essere una scartina. Ne sono sicuro. Per cui non avrei nulla da obiettare se entrasse trionfalmente a Palazzo Chigi, ci mancherebbe altro. Con tutti i cretini che popolano i luoghi del potere, sarebbe un sollievo avere una premier intelligente per la prima volta nella storia della Repubblica. Festeggerei e farei il tifo per lei affinché riuscisse a dimostrare di essere più seria ed efficiente dei suoi predecessori. Però c' è un però, a prescindere dalla accertata affidabilità di madame, garantita da un curriculum invidiabile nonché da una esperienza di spessore. Mi spiego. Il nostro vituperato Paese dopo essere stato invaso da una massa impressionante di extracomunitari, cosa che costituisce un problema spinoso che con un governo giallorosso rischia ulteriormente di aggravarsi, è diventato negli ultimi 25 anni, forse più, preda della magistratura la quale, oltre ad amministrare pessimamente la giustizia, ha occupato ogni ganglio vitale della Nazione, trasformandola in una dependance dei tribunali.


Mi spaventa l' idea che a una toga venga regalata pure la guida dell' esecutivo. Vorrebbe dire che la politica, debole e sciatta, si consegna totalmente, per manifesta inettitudine, alla casta giudiziaria. Sarebbe il fallimento ufficiale della democrazia. Confesso di essere intimidito dall' arroganza e dallo strapotere dei magistrati. Avevo una cara amica e l' ho persa poiché si è messa a tubare con un procuratore, affascinata dalla sua forza derivante dalla professione i cui effetti sono insindacabili. Dato il mio mestiere di giornalista, ho avuto a che fare spesso con giudici che mi hanno condannato quando avevo ragione e talvolta assolto quando avevo torto. Come faccio a fidarmi di loro? Vorrei, tuttavia non ci riesco. Tanto è vero che la sera, quando rincaso, do una occhiata sotto il letto perché temo di trovarci un pm o almeno un gip. Non ne posso più. A Palazzo Chigi preferirei venisse insediato un geometra.

di Vittorio Feltri

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • agosvac

    23 Agosto 2019 - 16:04

    Questa signora non la conosco e credo siano in pochissimi a conoscerla. Ma il solo fatto che sia stata scelta da Napolitano per la Consulta non depone certo a suo favore. Tra l'altro ha trascorsi anche con CL e neanche questo è rassicurante. Se si vuole una donna a Palazzo Chigi perché non scegliere la signora Casellati che, quanto meno, è Presidente del Senato? Dimenticavo, non è di sinistra!!!

    Report

    Rispondi

  • GiulioDivo

    23 Agosto 2019 - 01:01

    C'è una precisazione da fare. La signora Marta Cartabia non proviene dalla magistratura, è una professoressa universitaria. E' stata nominata giudice costituzionale dal presidente della repubblica che l'ha scelta per la sua competenza giuridica e professionale. La signora è un giudice costituzionale che non appartiene alla magistratura come erroneamente affermato dal direttore Feltri.

    Report

    Rispondi

  • francesco calabrò

    23 Agosto 2019 - 01:01

    Oltre quello che è stato detto la cosa più buffa e ridicola è tutto lo decide il Presidente delle Republica neanche il più dittatore dei dittatori prenderebbe una decisione in questo senso.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Juventus, arrestati dodici capi ultrà bianconeri. Le immagini della polizia
Giuseppe Conte ai 42 sottosegretari: "Serve dialogo con tutte le forze politiche per attuare il programma"
Lega a Pontida, tutte le stravaganze dei manifestanti

media