Cerca

paura degli italiani

Giuseppe Conte in visita ad Accumoli, "separato dai terremotati": il dettaglio, un disastro politico

13 Settembre 2019

8
Giuseppe Conte in visita a Rieti si tiene ben lontano dai terremotati: il dettaglio nella foto rabbrividisce

Che a Giuseppe Conte gli italiani facessero paura lo avevamo capito quando ha rifiutato di andare alle elezioni. Ma ora abbiamo avuto la riprova. Il premier bis, in visita ai terremotati di Accumoli - la prima di diverse tappe colpite dal devastante terremoto del 2016 - si è ben guardato dall'avere contatti con i cittadini. La zona dove stanzia il presidente del Consiglio è "protetta" da transenne che impediscono alle persone di accedervi. Il dubbio che Conte tema insurrezioni, più che giustificate, sorge. Anche se fino ad ora di proteste non ce ne sono state.

Leggi anche: Conte, il sondaggio devastante di Termometro politico: fiducia nel governo e durata, condannato

Ad accoglierlo nel villaggio composto dalla S.a.e (soluzioni abitative d'emergenza) è stato il prefetto di Rieti, Giuseppina Reggiani, il questore di Rieti Antonio Mannoni e il nuovo sindaco Franca d'Angelo. Il premier ha, per l'ennesima volta, dimostrato di aver fatto sua la teoria del cambiamento: dopo il passaggio da un governo a il suo estremo, Conte si è presentato diametralmente opposto nelle zone terremotate rispetto a un anno fa. Nel passato il presidente stringeva mani a destra e a manca mentre adesso le mani le tiene bene in tasca.  

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • domenico.piccolboni

    14 Settembre 2019 - 10:10

    come valutare un premier che si presenta dicendo" bisogna entrare nell'ottica della ricostruzione..." senza specificare tempi e modi certi per effettuarla!? Meglio non presentarsi affatto!

    Report

    Rispondi

  • Carlito58

    13 Settembre 2019 - 22:10

    avrei paura anch' io se fossi in lui ..... non mi farei vedere molto in giro !!! ...

    Report

    Rispondi

  • Paolo1234567890

    13 Settembre 2019 - 19:07

    Azzeccagarbugli difensore dei privilegi della casta politica immobile e trasformista. Il popolo é pura spazzatura da buttare e da stare alla larga.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

"Non è normale che sia normale”, la campagna di sensibilizzazione della Carfagna è già diventata una canzone

Donald Tusk: "La Lega nel Ppe? Ho molta immaginazione ma ci sono dei limiti"
Mes, Matteo Salvini smaschera il patto: "Salvare le banche, sì. Quelle tedesche e francesi"
Giuseppe Conte e il "sovranismo da operetta". Cosa diceva qualche mese fa

media