Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Carlo Calenda, clamorosa campagna acquisti. Impensabile conquista: strappa un big a Silvio Berlusconi

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Tempo di campagne acquisti nel centrosinistra, e Carlo Calenda mette a segno un colpo impensabile, strappando un nome "di peso" a Forza Italia e ai moderati di centrodestra. Dopo l'unione tra Siamo Europei dell'ex Pd e Più Europa di Emma Bonino, è niente meno che Stefano Parisi, l'uomo su cui aveva puntato Silvio Berlusconi per ricostruire Forza Italia (fallendo), ad annunciare il suo possibile ingresso nel nuovo "cespuglio" all'ombra del Pd.  Leggi anche: La grillina lascia Di Maio e va con Italia Viva. Renzi, via alla campagna acquisti "Veniamo da mondi diversi - ha spiegato all'evento di Napoli il leader di Energie per l'Italia - probabilmente stiamo facendo lo stesso lavoro: ricostruire una forza popolare liberale e riformista che abbia l'ambizione di tornare a rappresentare l amaggioranza degli italiani". "Non serve l'ennesimo partitino che mette insieme quattro piccoli leader - ha proseguito Parisi -. Serve ripartire dalla crisi delle leadership liberali, dove queste hanno perso il contatto con il loro popolo". L'obiettivo è "ricostruire una nuova casa post-populista. I liberali del centrodestra non hanno più una casa, Forza Italia è piegata all'agenda dettata da Salvini. Stesso discorso per i riformisti di sinistra, il Pd e Renzi sono al governo con i 5 Stelle, forza eversiva, giustizialista e statalista".

Dai blog