Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Renzi, retroscena Pd: "Siamo pronti al voto, cosa offrirà a Franceschini"

Matteo Renzi

Marco Rossi
  • a
  • a
  • a

"Renzi proverà a fregarci col trabocchetto di proporre a Franceschini la poltrona di premier, ma Dario non abboccherà". Così scrive la Stampa sul numero in edicola il 4 novembre, riportando il pensiero degli uomini vicini al segretario Zingaretti, sul ruolo di Matteo Renzi e sulla sua idea che se cadesse Giuseppe Conte, si potrebbe sostituirlo con un altro premier.  Per approfondire leggi anche: Pietro Senaldi a L'aria che tira: "Gli emiliani non possono votare Pd e M5s" "Matteo vuole solo mettere zizzania nel Pd", sbuffano dallo staff del ministro della Cultura. "Dopo il governo Conte ci sono solo le elezioni", ha avvisato il capo delegazione Pd. Ma c'è chi tra i democratici, scrive Carlo Bertini, sta già pensando a come muoversi in caso di ritorno alle urne. Il timing sarebbe più o meno questo: varo della manovra in dicembre, voto in Emilia Romagna a fine gennaio, verifica (in caso di sconfitta) sulla tenuta di governo a febbraio, nomine di decine di manager di società partecipate e authority in primavera (un banchetto cui nessuno degli alleati rinuncerà) e (nel caso) voto a giugno. 

Dai blog