Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vittorio Feltri, la domanda con cui si scaglia contro Roberto Saviano: "Chi è che fomenta l'odio?"

Maria Pezzi
  • a
  • a
  • a

Vittorio Feltri, implacabile come sempre, non le manda a dire contro l'autore di Gomorra, Roberto Saviano. "Saviano dice che l'odio verso la Segre è colpa di Matteo Salvini e di Giorgia Meloni", scrive su Twitter il direttore di Libero, che poi si domanda: "Ma l'odio verso Salvini e la Meloni chi lo ha fomentato se non lui e i suoi compagni? Forse c'è un odio buono e uno cattivo?". Difficile aggiungere altro al concetto.  D'altra parte era evidente che il ragionamento di Saviano fosse oltremodo bislacco. "L'odio verso Liliana Segre è responsabilità di Matteo Salvini e Giorgia Meloni", aveva detto, "iliana Segre è stata testimone dell'inferno, ma continua ad avere negli occhi la luce di chi non ha rancore. A lei vogliamo somigliare e non a chi avvelena l'Italia con parole di intolleranza e odio".  Leggi anche: Roberto Saviano, sentenza a senso unico Saviano dice che l'odio verso la Segre è colpa di Salvini e della Meloni. Ma l'odio verso Salvini e la Meloni chi lo ha fomentato se non lui e i suoi compagni? Forse c'è un odio buono e uno cattivo?— Vittorio Feltri (@vfeltri) November 12, 2019

Dai blog