Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giorgia Meloni a Otto e Mezzo replica a Lilli Gruber: "Ma che razza di domanda è?"

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Una delle più imperdibili puntate di sempre, quella di Otto e Mezzo di martedì 12 novembre. La puntata in cui Lilli Gruber è stata distrutta da Giorgia Meloni, che la ha condotta a una sostanziale crisi di nervi dopo un violentissimo duello su La7. E i momenti di tensione, considerata anche la presenza di Marco Travaglio in studio, si sono sprecati. Ad un certo punto, la Gruber con fare beffardo si rivolge al direttore del Fatto Quotidiano: "Marco Travaglio, forse riesci a convincere Giorgia Meloni che sarebbe utile per tutti mettere un tetto al contante?". E lui: "Non voglio spiegare niente a nessuno, dico la mia". Leggi anche: "Pagate voi o la Rai?": Giorgia Meloni affonda Report A quel punto si inserisce la leader di Fratelli d'Italia: "Il ragionamento funzionerebbe se ci fosse lo stesso tetto all'uso del contante in tutta Europa, perché altrimenti la gente col rotolino di contanti prende quei soldi e li va a spendere in Austria e il problema della criminalità non l'abbiamo risolto". Parole che ovviamente non piacciono a Lilli Gruber, la quale si rivolge alla Meloni: "Conosce tante persone che avranno un problema a spendere più di 2mila euro in contanti?", chiede con fare provocatorio. Strepitosa la risposta della Meloni, che affonda ancora la Gruber: "La politica è una cosa seria, la domanda è malposta. Il limite al contante è una questione serissima ma non serve a combattere l'evasione fiscale e la criminalità. Non esiste tetto al limite al contante nella principale economia europea che è quella tedesca. Non mi sembra una mossa intelligente", ha concluso Giorgia Meloni. Di seguito, il video:

Dai blog