Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Borghi ride in faccia a Padoan: "Non riesce a dirlo". Pignoramenti Imu e Tasi, la figuraccia dell'ex ministro

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

"Fa fatica a dirlo". Un momento politico di grande imbarazzo a Piazzapulita, che è diventato virale. Claudio Borghi e Corrado Formigli incalzano l'ex ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan sul tema dei pignoramenti per gli eventuali importi di Imu e Tasi non pagati. Il "tecnico" del Pd è in evidente difficoltà, si sforza di non pronunciare mai la parola "pignoramento" e l'economista della Lega, presidente della Commissione Bilancio della Camera, lo punzecchia. Ma è di fronte alla domanda di Formigli che Padoan crolla. Leggi anche: "Roba da Urss, fermiamo questi matti". Salvini contro lo "Stato di polizia fiscale" "Ma se io devo a un Comune 1.000 euro, mi pignorate i 1.000 euro o mi bloccate il conto corrente?". "No, bloccare il conto corrente assolutamente no", replica Padoan. Formigli insiste: "Allora mi prendete i 1.000 euro". Padoan lo fissa, senza parlare, e il giornalista ribadisce testuale la domanda. "Se sono dovuti, li prendiamo", balbetta Padoan. Borghi gli ride in faccia, certificando in poco più di un minuto e mezzo il disastro di questo governo giallorosso. 

Dai blog