Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mes, Gianluigi Paragone non si arrende: "Il M5s deve liquidarlo", battaglia al Senato

Caterina Spinelli
  • a
  • a
  • a

Gianluigi Paragone è più agguerrito che mai nei confronti del Mes, approvato poche ore fa alla Camera e ora pronto a finire direttamente in Senato. Il grillino dissidente ha promesso che "il Movimento 5 Stelle in particolare, si impegnerà alla liquidazione del Fondo salva-Stati", quella modifica al Meccanismo Europeo di Stabilità che, tra le altre cose, prevede la ristrutturazione del debito. L'annuncio di Paragone è arrivato con un sondaggio sul suo profilo Facebook nel quale si legge: "Volete che oggi in Aula voti no al Mes nel rispetto del programma dei 5 Stelle?". Leggi anche: M5s, indiscrezioni al Senato: i primi tre che lasciano Di Maio per la Lega La risposta, se di puri Cinque Stelle stiamo parlando, sarà sicuramente "no". Motivo, questo, per cui il giornalista non accetta retromarce, in fondo il "Movimento 5 Stelle aveva un programma ben preciso" quando è stato eletto prima forza politica. Programma che - come ha definito più volte Paragone - viene piegato in continuazione a "quello dei perdenti" piddini. E chissà se questa volta ad avere la meglio sarà la linea irredentista sostenuta anche dall'opposizione o quella filo-Conte, piegata oramai ai dettami dell'Ue. 

Dai blog