Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Claudio Borghi, la resistenza a Giancarlo Giorgetti: "Svolta moderata della Lega? Vediamo..."

Cristina Agostini
  • a
  • a
  • a

Claudio Borghi fa resistenza rispetto alla svolta moderata della Lega sostenuta da Giancarlo Giorgetti. "Il suo pragmatismo non è una semplice soluzione, ne parleremo al congresso per cui stiamo lavorando", spiega in una intervista a Il Tempo. E non vuole sentire parlare della fine della Lega anti-europeista: "I programmi si decidono nei congressi. Tuttavia, continuo a ripetere che sull'Euro come su altri temi, non si può fare nulla unilateralmente". E sulle voci che girano secondo le quali al congresso del partito guidato da Matteo Salvini emergeranno le diverse correnti, Borghi dice: "La Lega è un partito molto gerarchico, molto militare, dove si discute, e molto. Ma una volta trovata la sintesi, questa diviene la rotta". Leggi anche: Crisi di governo? La strategia di Salvini: il ruolo di Giorgetti per sfruttare il crollo di Conte

Dai blog