Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Paola Taverna sfotte Matteo Renzi: "Annamosene a casa, va"

  • a
  • a
  • a

Il dietrofront di Matteo Renzi sulla mozione di sfiducia ad Alfonso Bonafede non può far altro che generare sbeffeggiamenti. Nei giorni prima dell'entrata in Aula per decretare la sorte del grillino, il leader di Italia Viva ha più volte minacciato la tenuta del governo, ma poi qualcosa è cambiato e Renzi ha abbassato la cresta. Quel qualcosa per molti è stato l'incontro tra Giuseppe Conte e Maria Elena Boschi, un faccia a faccia che potrebbe non solo aver cambiato il futuro del Guardasigilli, ma anche quello di Italia Viva.

 

 

Insomma, un tornaconto per tenere ancora a galla un esecutivo alla frutta e che agli occhi di tutti è apparso ridicolo. Renzi ne è uscito male, anzi malissimo, al punto da essere preso in giro pure da Paola Taverna. A fine discorso, dopo il no alle mozioni, la pentastellata ha esordito con un: "Annamosene a casa, va", riporta Il Corriere. In poche parole una vera farsa quella di Renzi che ha dimostrato, ancora una volta, le sue doti da rottamatore.

Dai blog