Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Matteo Renzi a L'aria che tira: "A gennaio sarà una carneficina, M5s rovinato". Chiama Silvio Berlusconi in maggioranza"

  • a
  • a
  • a

Parla il grande manovratore, Matteo Renzi, ospite d'onore a L'aria che tira, il programma di Myrta Merlino in onda su La7, dove si è concesso a una lunga apertura. I toni usati dal leader di Italia Viva sono apocalittici, catastrofici. Si parla dell'emergenza coronavirus, e afferma: "Ci sarà una carneficina occupazionale, son tutti bravi a chiacchierare in questa fase ma tra gennaio e febbraio ci sarà una bufera". Effetto della fine della cassa integrazione e del blocco dei licenziamenti. Dunque, l'ex premier aggiunge: "In questo momento bisognerebbe spendere bene i soldi che ci sono, ora o mai più, essere lucidi". Insomma, Renzi lascia intendere che il governo Conte non sta agendo bene, non sa come spendere, non sta dando le risposte adeguate a un momento drammatico.

 

Dunque, il leader di IV aggiunge: "Prima di tutto serve che la maggioranza si riunisca attorno a un tavolo. I 5 Stelle stanno sotto botta e non sono più quelli di prima, sono rovinati", conclude. Parole pesantissime, quelle di Renzi, contro l'indigesto alleato grillino, contro quel M5s che si sta squagliando ogni giorno in più. E insomma, sorge il sospetto: quel riferimento alla "carneficina" di gennaio e febbraio, le cannonate contro i pentastellati "rovinati". Forse, il "grande manovratore" sta preparando la strada a quel tanto chiacchierato cambio di maggioranza: fuori il M5s "rovinato" (resterebbero solo alcuni filo-governativi) e dentro la Forza Italia di quel Silvio Berlusconi con cui Renzi, nei fatti, ha da sempre un filo diretto? Chissà...

 

Dai blog