Cerca

Scrittori: e' morto Mario Socrate, poeta del neorealismo

Cultura

28 Marzo 2012

0

Roma, 28 mar. -?(Adnkronos) - Lo scrittore Mario Socrate, insigne ispanista e celebre poeta di ispirazione neorealista che ha raccontato in versi le battaglie sociali del proletariato, e' morto ieri a Roma all'eta' di 92 anni. L'annuncio della scomparsa e' stato dato oggi dalla famiglia, precisando che i funerali si svolgeranno domani, giovedi' 29 marzo, alle ore 11.30, al Tempio Egizio all'interno del cimitero del Verano a Roma.

Nato a Roma nel 1920, Socrate era stato giovane partigiano e influente protagonista della vicenda politica e culturale del secondo dopoguerra, tra i fondatori di ''Citta' aperta'' (1956), rivista quindicinale animata da intellettuali dissidenti dal Pci, incentrata sui problemi della cultura urbana.

Professore emerito di lingua e letteratura spagnola all'Universita' di Roma, Mario Socrate esordi' come poeta risentendo del neorealismo e fondando la sua vigorosa ispirazione sulla miseria e le battaglie delle classi subalterne, come appare nelle raccolte ''Poesie illustrate'' (Vettorini, 1948), ''Roma e i nostri anni'' (Feltrinelli, 1957), ''Favole paraboliche'' (Feltrinelli, 1961), ''Il mondo e' alle porte'' (Feltrinelli, 1964), ''Manuale di retorica in ultimi esempi'' (Marsilio, 1973), ''Poesie inglesi'' (Carte Segrete, 1979), ''Il punto divista'' (Garzanti, 1985), con cui ha vinto il Premio Viareggio, e ''Allegorie quotidiane'' (Garzanti, 1991). (segue)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media