Cerca

ARTE & SALUTE

La collettiva ‘Arte e Salute.
Alle radici della prevenzione’

Rimarrà aperta fino a mercoledì 29 maggio a Milano al primo piano di palazzo Pirelli in via Fabio Filzi la mostra collettiva organizzata dallo Studio Bianucci Cinelli e promossa da SIBioC nell’ambito del progetto digitale ‘Family Health’

19 Maggio 2019

0
Didascalia immagine: Jeannette Rütsche – Sperya, GoingBackHome – PIC1811, 2018

Didascalia immagine: Jeannette Rütsche – Sperya, GoingBackHome – PIC1811, 2018

Fino al 29 maggio 2019, Palazzo Pirelli ospita la mostra collettiva ‘Arte e Salute. Alle radici della prevenzione’, promossa da SIBioC - Società Italiana di Biochimica Clinica e Biologia Molecolare Clinica, nell’ambito del progetto digitale ‘Family Health’, costituito da un insieme di servizi orientati alla prevenzione per la salute di tutta la famiglia. Partendo da un approccio multidisciplinare che guarda allo scambio fra saperi e linguaggi differenti come a un arricchimento, la mostra si propone come un percorso espositivo tematico e multidisciplinare in cui l’immagine universale dell’albero, carica di significati simbolici, richiama in chiave estetica i messaggi e i valori alla base del progetto Family Health, nato su iniziativa di Giuseppe Agosta, presidente di Biomedia S.r.l., partner dell’evento. “Il progetto Family Health, osserva Agosta, si fonda sulla consapevolezza che conservare, monitorare e condividere con il proprio medico la storia clinica personale e familiare è essenziale per mettere in atto una prevenzione mirata ed efficace. Il tema della memoria familiare è dunque un concetto chiave nel determinare lo stato di salute della persona ed è ben rappresentato dal simbolo dell’albero, fil rouge tematico di questa mostra collettiva d’arte contemporanea”. A sottolineare il valore sociale della mostra è Sergio Bernardini, presidente SIBioC, che afferma: “Sono lieto di promuovere questa iniziativa culturale che vede protagonista una mostra d’arte contemporanea, nata per diffondere i messaggi chiave alla base di Family Health, progetto che ha il merito di essere fortemente orientato alla prevenzione e di promuovere il coinvolgimento attivo della persona nel prendersi cura della propria salute”. Le curatrici Francesca Bianucci e Chiara Cinelli entrano nel merito del percorso espositivo e osservano: “Le 35 opere protagoniste di questo percorso espositivo compongono, nel loro insieme, una narrazione carica di suggestioni visive e rimandi culturali capace di offrire all’osservatore una materia ricca di stimoli. Pittura, scultura, fotografia, collage, arte tessile, grafica, arte frattale, installazione: sono molte le forme d’arte rappresentate in mostra, al cui interno si intersecano poetiche eterogenee e stili variegati che spaziano dal figurativo al concettuale, passando attraverso l’iperrealismo, il simbolismo, l’astrattismo e il pop”. (FABRIZIA MASELLI)

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media