Cerca

Ricerche e terrifiche

Coronavirus, candeggina efficace al 100% per distruggerlo. Ma lo Spallanzani: "Non cambia nulla"

11 Febbraio 2020

1
Coronavirus

Fioccano gli studi sul coronavirus, mentre aumenta quotidianamente il bilancio di contagi e decessi (oltre mille) per le infezioni. Si sa che il virus può rimanere infettivo per nove giorni sulle superfici inanimate di vetro, metallo e plastica. Tuttavia non è molto resistente, dato che in meno di un minuto si può distruggere con i più comuni disinfettanti chimici: alcool etilico in primis, ma anche candeggina e acqua ossigenata, che sarebbero efficaci al 100 per cento. Disinfettare le superfici, dunque, diventa fondamentale per evitare la diffusione del virus, poiché non esistono ancora terapie specifiche per curarlo. Non è di questo avviso Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell'Istituto nazionale per le malattie infettive Spallanzani di Roma.

Il virus entra nel corpo umano attraverso occhi, naso e bocca, di conseguenza il contatto con una superficie infetta può rivelarsi pericoloso. Quindi prima di toccare una di quelle tre parti sensibili occorre lavare bene le mani. Il direttore scientifico dello Spallanzani, però, rimane prudente sulla resistenza del virus nelle superfici: "Questa novità, tutta da verificare, non cambia nulla nelle misure di prevenzione. A meno che non si lecchino le superfici, perché questo è l’unico modo con cui ci si può infettare. In Cina stanno disinfettando ogni cosa come se ci fosse l’Ebola, ma non serve a molto", afferma.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Carlito58

    11 Febbraio 2020 - 14:14

    magari al professore gli sfugge che sicuramente è abbastanza difficile che qualcuno si metta a "leccare le superfici" ma può però toccarle e poi passarsi la mano sulla bocca o sugli occhi, anche solo per grattarsi .......

    Report

    Rispondi

"Paghi per le sciocchezze, devo mostrare gli sms?". Conte, clava-virus su Salvini

Coronavirus, la meloniana Baldini in aula con la mascherina: "Sono medico, vengo da Milano. Perché l'ho fatto"
Coronavirus, la denuncia del leghista: "Deputati bloccati al Nord e la Camera non controlla gli ingressi"
Coronavirus, controlli a Casalpusterlengo: ritardi nei treni a Milano

media