Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Proposta di nozze con l'ovetto Kinder nella vagina: finisce in tragedia

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Una vicenda sconcertante, ma grottescamente vera. Un'idea piccante che si è quasi trasformata in tragedia, di cui dà conto il The Sun, che cita il libro dello scrittore Adam Kay (This is going to hurt), il quale nella sua opera ha elencato i momenti più assurdi e memorabili della carriera da ginecologo. L'aneddoto più pazzesco quello di una ragazza che, per chiedere al suo uomo di sposarla, si è infilata un ovetto Kinder nella vagina, all'interno dell'uovo l'anello di fidanzamento. La signorina voleva sovvertire le regole che prevedono che sia l'uomo a chiedere la mano, e lo ha fatto nel giorno in cui, da tradizione, le spose possono farlo: il 29 febbraio, una volta ogni quattro anni. Leggi anche: Lei gli morde il testicolo "per gioco": una tragedia oscena Il giochino erotico, però, è finito malissimo. L'ovetto è rimasto bloccato all'interno della vagina della giovane, che è stata costretta ad arrivare in ospedale. "Quando arrivò - scrive il dottor Kay - non ci spiegò subito ciò che era accaduto. Forse voleva che restasse una sorpresa...". E continua: "Rimuovemmo l'uovo con un paio di pinze: il fidanzato era ancora all'oscuro del contenuto dell'uovo. Poi parlarono tra di loro, lui capì e ci fu la proposta".

Dai blog