Cerca

Sostenibilita

La Commissione Europea chiede il parere dei cittadini sulla qualità dell'aria

Aperta fino al 4 marzo 2013 una consultazione pubblica

L'inquinamento atmosferico causa 350 mila morti l'anno in Europa

12 Dicembre 2012

0
La Commissione Europea chiede il parere dei cittadini sulla qualità dell'aria
L'inquinamento atmosferico causa 350 mila morti l'anno in Europa

Bruxelles, 12 dic. - (Adnkronos) - Nonostante i progressi compiuti negli ultimi decenni grazie alla legislazione sulla riduzione di sostanze inquinanti nocive, come anidride solforosa, piombo, ossidi di azoto, monossido di carbonio e benzene, l'inquinamento atmosferico continua a destare preoccupazione. Lo smog estivo, l'ozono troposferico potenzialmente nocivo e le particelle sottili superano regolarmente i limiti di sicurezza, con la conseguenza che l'esposizione all'inquinamento atmosferico permane la causa di oltre 350.000 decessi prematuri ogni anno nella sola Unione Europea.

Per questo, la Commissione europea sta conducendo una consultazione pubblica (aperta fino al 4 marzo 2013) su come migliorare la qualità dell'aria in Europa. Nelle prossime 12 settimane le parti interessate sono invitate a esprimersi su come il quadro in vigore possa essere pienamente attuato, migliorato e integrato e i risultati della consultazione confluiranno nella revisione globale delle politiche europee sull'inquinamento dell'aria prevista per il 2013. La consultazione si divide in due parti: un breve questionario per il grande pubblico e una serie più ampia di domande per esperti e specialisti delle amministrazioni nazionali e delle autorità regionali e locali, ricercatori, imprese, portatori di interesse, gruppi ambientalisti e attivi nel campo della salute e gruppi con esperienza nell'attuazione della legislazione unionale sulla qualità dell'aria.

La consultazione in rete fa parte di un più ampio processo di coinvolgimento della società civile nella prossima revisione delle politiche in materia di qualità dell'aria che costituisce l'ultima tappa del processo di consultazione avviato dalla Commissione nel gennaio 2011. A breve la Commissione pubblicherà anche i risultati dell'indagine di Eurobarometro sulla qualità dell'aria, nella quale sono stati intervistati circa 25 000 cittadini europei in 27 Stati membri. Sulla base dell'analisi compiuta in questi due anni e tenendo conto dei risultati del processo di consultazione descritto sopra, la Commissione presenterà entro il 2013 una proposta sulla futura politica dell'Ue sulla qualità dell'aria.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media