Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Le Iene, Mahmood e Matteo Salvini a confronto: il colpaccio e il finale impensabile del servizio

Ventura Cigno
  • a
  • a
  • a

Ci volevano gli inviati de le Iene perché Alessandro Mahmood e Matteo Salvini facessero "pace" (si fa per dire, perché la guerra non c'è mai stata). La 69esima edizione del Festival di Sanremo forse è stata una delle più discusse di tutti i tempi, soprattutto per la vittoria di Mahmood con la sua Soldi. L'ondata delle polemiche sul verdetto, per il quale ha avuto molto peso il voto della Giuria d'onore, aveva lambito anche Salvini, il quale disse che avrebbe preferito la vittoria di Ultimo. Polemica non politica ma eminentemente "artistica". Leggi anche: Mahmood, la foto di Signorini che svela un "enorme" segreto E così martedì sera in un servizio del programma di Italia 1, gli inviati Corti e Onnis hanno voluto porre fine alla diatriba tra il cantante e il vicepremier con una trovata ironica. Dopo aver raggiunto Alessandro a Gratosoglio, zona periferica milanese in cui vive il ragazzo, gli hanno chiesto di cantare L'Italiano, il celebre brano di Toto Cutugno noto in tutto il mondo. Non finisce qui, i due hanno organizzato un siparietto esilarante, perché prima della performance di Mahmood hanno montato una presentazione in cui Salvini presentava l'esibizione di Mhamood, rivelando ottime doti da conduttore.   Le Iene, la "pace" Mahmood-Salvini: il servizio

Dai blog