Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sanremo 2020, Levante e la "frase sospetta" per Diodato: un ritorno di fiamma è possibile?

Gabriele Galluccio
  • a
  • a
  • a

Bye bye Sanremo 2020. Bye bye stress: smaltita la sbornia del successo con tanto di vittoria, Diodato torna a parlare con un post su Instagram che fa discutere tutti. Gli occhi dei fan sono puntati sulla ex coppia Diodato-Levante, che hanno avuto una lunga storia insieme. Sembra che la canzone Fai rumore, con la quale ha vinto Sanremo, sia stata dedicata a Levante. Nei giorni scorsi è arrivata la smentita. Ma oggi è nato un nuovo giallo. Sempre sui social. Ovviamente firmato Levante. Per approfondire leggi anche: La confessione di Diodato su Levante “Dopo l'esperienza indimenticabile di Sanremo mi risuona una musica in testa che recita: ‘Mi ricordi che il rancore non è mai servito a niente, e invece è utile a saper distinguere l'amore dal rumore, un cuore da un co…one, milioni di parole. A non rivederci Roma, rinunciamoci, via il tuo nome, via ogni parte di te'. Vado verso Palermo, in questo 13 di Febbraio. Il mio viaggio verso la mia isola sembra profetico. Ti amo Palermo”, scrive la cantante. Il messaggio, che sembra per davvero criptico, sarà rivolto a Diodato? Mistero. Ma di sicuro, secondo gli addetti ai lavori, qualche doppio senso può nascondersi dietro queste frasi. Secondo Francesco Facchinetti, però, la canzone di Sanremo (Fai rumore) sarebbe dedicata a Levante. Le parole di Facchinetti sono chiarissime: “Diodato è poco avvezzo al gossip, ma questa canzone è dedicata a Levante”. di Francesco Fredella

Dai blog