Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Willy Monteiro, la palestra e la testa delle persone

Maurizio Costanzo
  • a
  • a
  • a

 Sono passati un po’ di giorni, eppure, giustamente, si continua a parlare di quanto accaduto a Colleferro. Vorrei rispondere a chi chiede che vengano chiuse le palestre, che non dipende dagli attrezzi ma dal soggetto che li usa. Vorrei anche dire che non si tratta di essere “palestrati” per compiere gesti così gravi. Anche non essendo palestrati, si può essere così poco portati agli altri, da lasciarsi andare contro un inerme, come è accaduto al povero Willy. Palestra o non palestra, conta la testa delle persone. Ho conosciuto campioni di quella specialità atletica, che erano persone assolutamente affabili e ben disposte. 

Dai blog